ENERGYCARE: TECNICHE DI RILASSAMENTO IN ACQUA TERMALE


Montegrotto 10-11 novembre 2007

Oltre ad essere un momento di importante apprendimento di tecniche per il rilassamento in acqua termale, il corso di EnergyCare è anche una delle possibili strade per passare un week end antistress.

Le nostre attività vogliono essere non solo momenti formativi ma anche esperienze in cui sia possibile entrare in contatto con un mondo diverso, che è quello dell’elemento acqua.

Energycare  è “prendersi cura, allevare e aiutare a crescere”.

L’ambiente acquatico di una piscina termale è “micro-gravitario”: quando ci si immerge si riduce in parte l’azione della forza di gravità – con grande sollievo per la schiena, la spina dorsale e il collo.

L’acqua bassa è adatta anche a chi non sa nuotare. E l’acqua termale non “stressa” il sistema termoregolatore dell’organismo che invece è costretto a “lavorare” quando si fa nuoto-ginnastica con funzione tonificante-acquaerobica in acqua  a  29/31°.

L’acqua calda è il veicolo ideale per liberare il corpo.

Lasciarsi dondolare tra le braccia di qualcuno nell’acqua calda fa accedere a livelli sempre più profondi di rilassamento mentre il corpo diventa sempre più libero.

Il fluire in questo contesto porta il soggetto ricevente a un senso di pace dove le tensioni non riescono più a sopraffare.

L’ambiente caldo e confortevole in cui si svolge la didattica ha un effetto socializzante, benefico e rilassante.

Il corpo  che fluisce e si “libera” in acqua scioglie le tensioni psico-fisiche e le inibizioni.

Mentre il clima di fiducia e rispetto facilitano l’abbandono tra le braccia di chi sostiene.

Si percepiscono così tutte le parti del nostro essere connesse tra loro e ci si rende conto di come noi tutti siamo connessi energeticamente ed emozionalmente agli altri.

Coaching corner: oggi parliamo di...
Clienti e referenze

clienti